InRete

Guanto SMART

Guanto SMART è l’invenzione del futuro, si parla di intelligenza artificiale che questo guanto è il mezzo per crearne una macchina pensante. L’intelligenza artificiale ad oggi “vede” e “ascolta” oppure i linguaggi di programmazione per la machine learning possono far pensare una memoria per scegliere di agire in un modo preciso. Il guanto smart è proprio uno strumento da verogeek !

5G

L’era del 4G sta per finire con il subentro della nuova tecnologia 5G e sarà presentata dall’associazione Next Generation Mobile Networks Alliance entro il 2020 e definisce una velocità maggiore alla precedente con decine di megabit al secondo in più rispetto alla precedente generazione di connettività mobile. Il fattore importante per la nuova 5G è la copertura migliorata ed un’efficienza del segnale potenziata quindi addio al buffering dello streaming.

Ma diciamo realmente quanti sono i pro e i contro della nuova rete in arrivo.

Gli aspetti positivi sono significativi, come la portata delle onde è maggiorata e potrà raggiungere punti bui dei vari paesi irraggiungibili dalla rete mobile. Lo scambio di dati, nello stesso luogo, può arrivare fino alla velocità di 1 Gigabit al secondo simultaneamente, ciò vuol dire che se prima usavamo la classica rete Lan e centrali con router e switch ora è possibile fare tutto per via aerea alla stessa velocità di una rete di cavi.

Su Wired viene discusso la pericolosità di questa nuova tecnologia e gli esperti hanno decisamente smentito che le onde elettromagnetiche abbiano effetti collaterali sul corpo umano. E poi in quest’epoca si sa che l’inquinamento delle onde elettromagnetiche è aumentato a dismisura senza dare al corpo umano il tempo ad adattarsi. Con l’arrivo di ogni nuova rete di connettività si assegna una banda delle onde millimetriche  nuova e per il 5G va da 20 – 60 GHz. Sappiamo che finora 1G aveva una frequenza fimo a 30KHz, 2G fino a 200KHz, 3G fino a 5MHz e 4G fino a 20MHz. È un dato allarmante in quanto l’alta frequenza che si prospetta ad arrivare viene aggiunta a quelle delle onde radio e TV.

Ma la buona notizia è che gli enti ambientali stanno cercando di trovare una soluzione all’inquinamento con l’utilizzo di nuove tecnologie per salvaguardare il paesaggio dei centri urbani e più importante di tutto la vita umana.

Il tema della rete 5G è il più discusso in China e in particolare con il colosso Huawei che ultimamente ha qualche problema con il governo Americano, che per sospetto spionaggio l’amministrazione Trump fa in modo che Google tagli fuori dal proprio framework i dispositivi Huawei.

Guardando avanti e aspettando che i lavori vengano completati, quali sono i cellulari compatibili con la nuova rete?

  • Samsung Galaxy S10 5G è uno dei primi smartphone che adotta questo ricevitore.
  • Xiaomi Mi 3 5Guscito da poco ha un valore prestazionale eccellente avvicinandosi al nuovo Galaxy S10 5G
  • LG V50 ThinQ 5Gcome i precedenti la casa Coreana sta cercando di stare al passo coi tempi adattandosi anche esso con il nuovo processore Snapdragon 855.
  • Motorola Moto Mod 5G
  • Huawei Mate Xsarà il primo cellulare pieghevole della società cinese e adotta il modulo 5G.

I principali brand dei cellulari adatti alla nuova rete sono questi ma ce ne sono altri in arrivo e altri già sviluppati.

In conclusione questa nuova rete rivoluzionerà il mondo della connettività attuale e migliorerà la società nel mondo lavorativo che domestico.

Google uProxy

Google Ideas in collaborazione con l’ Università di Washington e Brave New Software sta sviluppando Uproxy una particolare rete virtuale simile alle VPN (Virtual private Network) che servirà ad abbattere le censure e i blocchi sulla rete attuati da alcuni Stati a livello mondiale, scavalcando i firewall delle telecom (le società che forniscono la infrastruttura internet) che filtrano i dati di una nazione. Diversi Paesi per censure di natura politica o economica, usano filtrare le reti dati in modo da non rendere accessibili ai propri cittadini particolari siti internet non graditi o scomodi. La Cina, la Birmania, l’ Iran (per motivi politici) oppure alcuni Stati Europei (per ragioni economiche, esempio i siti di scommesse sportive) impediscono ai propri cittadini la navigazione web su alcuni siti internet, ritenendoli illegali. Con uProxy questa censura non sarà più possibile in quanto questa rete virtuale farà in modo di sapere a chiunque da dove ci stiamo connettendo realmente, aggirando i blocchi preventivi. Google uProxy, ancora in fase di sviluppo e di test, sarà un’ estensione (quindi un componente aggiuntivo) dei browser internet, per il momento prevista solo per Chrome e Firefox. UProxy funziona come una VPN e utilizza il proprio computer come un server proxy. Si deve precisare che non offre una navigazione anonima come TOR, e non permette di scaricare dati tramite il P2P in maniera anonima ma deve essere utilizzata solo tramite il browser per la navigazione web. In sostanza uproxy funziona come una rete criptata che condivide la stessa rete con un contatto amico che si è selezionato in precedeza, e si trova fisicamente in un altro Stato. L’ utente che usa uproxy viene visto come si connettesse dallo Stato dell’ amico. Se in Cina, per esempio, viene ristretto l’ uso di alcuni siti d’ informazione astatunitensi, il cinese può agganciarsi alla rete di un suo amico inglese e quindi collegarsi a tutti i siti internet in USA, perché viene riconosciuto dalla rete come un “utente inglese”.Scopo del sistema è di creare una particolare rete virtuale, utilizzabile da tutti e pronta con qualche click di mouse.

Play Station 4

La PS4 (PlayStation 4), la nuova console giochi di Sony, è in arrivo in Italia il 29 novembre 2013, in ritardo di qualche giorno rispetto alla rivale Xbox One di Microsoft disponibile invece a partire dal 22 novembre. Il prezzo al pubblico sarà di 399 euro con uno sconto di circa 100 euro rispetto alla rivale che costerà invece 499.99 euro. ( in USA la Playstation 4 sarà disponibile a partire dal 15 novembre al prezzo di 399$ mentre i Giapponesi dovranno aspettare fino al il 22 febbraio 2014). La scelta del lancio a fine novembre è sicuramente dettata dall' approssimarsi delle festività natalizie,  permettendo di beneficiare appieno del periodo di regali e di shopping sfrenato , con lo scopo principale di aumentare le vendite e la popolarità. Sarà difficile per chiunque resistere ad una tale tentazione che prevede strabilianti migliorie dal punto di vista hardware e software. 

PS4: La confezione di lancio:

La PS4 è la quarta versione della console lanciata per la prima volta sul mercato da Sony nel dicembre del 1994. Molto curato e con un taglio moderno il box della console che è di colore nero molto rifinito. All’ interno della confezione troverai:

-Console Playstation 4
-Controller Dualshock 4 wireless
- Auricolari mono
-Cavo di alimentazione
-Cavo HDMI
-Cavo USB

Playstation 4: Hardware principale

Il chip della PS4 è un AMD x86-64 Jaguar con 8 core , mentre la memoria Ram è stata potenziata a 8 GB GDDR5 per avere una migliore prestazione dei giochi e fare in modo che siano il più possibile fluidi e reali. Anche per questo motivo la scheda grafica è una Radeon ATI di nuova generazione capace di sviluppare una potenza di calcolo di 1,84 TFLOPS . L’ Hard disk interno ha la capacità di 500 GB e la buona notizia, già confermata da Yoshida capo di Sony Worldwide Studios, è finalmente sostituibile dall’ utente (si potrà aumentare sia la capacità di espansione che anche la velocità del disco). Segnaliamo che Microsoft con l’ XBOX ONE obbliga ad installare interamente i giochi sull’ hard disk per poterli utilizzare mentre invece Sony sulla PS4 lascia i liberi giocatori di utilizzarli anche in altre modalità, rendendo l’ uso della console più flessibile. Sono presenti inoltre un lettore Blu-ray 6x, 2 ingressi super-speed USBx, una porta USB 3.0 e un ingresso AUX. La connettività della ps4 è garantita da un ingresso Ethernet, una Wifi 802.11 e un Bluetooth 2.1. Il peso della console è di 2,8 kg con le seguenti dimensioni di ingombro: 275x305x53 mm.

Playstation 4: la camera
La camera della PS4 per una presumibile scelta di marketing sarà venduta a parte come accessorio per rendere competitivo il presso in confronto della Xbox . Il costo è di 49 euro. La risoluzione della camera è di 1280x800 pixel con lenti che operano con un diaframma di f/2.0, hanno 30 cm di distanza di messa a fuoco con un campo visivo di 85°. La camera è dotata inoltre di 4 microfoni e registra video nei formati RAW e YUV.

Playtation 4: il controller DualShock4
Il nuovo controller della playstation 4 è chiamato DualShock 4 ed è nella forma molto simile a quello della PS3, ma con un impugnatura pi ergonomica ed èin più dotato di un touch pad, un mono speaker integrato e un jack da 3,5 mm per le cuffie. La novità è il pulsante share (condividi) che serve a inviare e quindi condividere con tutti direttamente sul sito Playstation network e su Facebook schermate di gioco, filmati o intere partite. Questa funzione permetterà inoltre di chiedere aiuto ad un'amico in remoto a finire una sessione di gioc, qualora ci trovassimo in difficoltà. Si può inoltre riprodurre in diretta streaming le sessioni di gioco con video picture-in-picture. La funzionalità  “light bar” permette tramite la Playstation camera, venduta a parte, di trovare automaticamente la posizione del controller nello spazio. La batteria è da 1000 mAh e può essere ricaricata tramite cavo. Il dualShock 4 funzionerà anche sui sistemi operativi basati su windows: non sappiamo ancora però se saranno supportate solo le funzionalità base o anche quelle evolute come la vibrazione, il touch pad, il sensore di movimento e la lightbar. Il costo i un DualShock 4 extra sarà di 59 euro per l’ Europa.

Playtation 4: Giochi PS4
Alcuni fra i migliori giochi già annunciati per la PS4 saranno già disponibili alla data del lancio della console e saranno poi ovviamente implementati al passare del tempo. Tra questi ( il cui il lancio è previsto per il 29 novembre) possiamo ricordare: Assassin’s Creed IV: Black Flag; Call of Duty: Ghosts; The Crew; Driveclub: FIFA 14; ResoGun; Warframe , etc
I giochi per la PS4 avranno la retrocompatibilità cioè i giochi antecedenti funzionanti sulle altre PS saranno anche utilizzabili sulla PS4 . purtroppo non potranno essere caricati tramite il supporto fisico, ma saranno giocabili direttamente in streaming grazie al servizio Gakay.  La Sony non ha previsto nessun tipo di blocco per giochi della ps4, quindi i giocatori potranno liberamente vendere, prestare o regalare i propri giochi agli amici. Questo significa anche  che un utente che ha acquistato un gioco in formato digitale potrà accedere al gioco regolarmente acquistato tramite la console dell’ amico,ovviamente collegandosi tramite la propria login. Interessante novità per alcuni giochi che hanno la funzionalità è quella di iniziare a giocare durante il download del gioco stesso senza dover aspettare di scaricarlo tutto!

Playtation 4: Playstation Network e Playstation Store
Per accedere al playstation network e giocare insieme in multiplayer insieme ad altri utenti sarà necessario per la prima volta anche con la PS4, sottoscrivere un abbonamento. I costi sono già definiti e saranno di 49,99 euro per un anno e di 14,99 euro per un trimestre. Sottoscrivendo l'abbonamento sarà anche possibile, per un tempo limitato, se si acquista un gioco digitale per PS3, scaricare anche l’ upgrade per PS4 ad un prezzo scontato di 9,99 euro.

Playtation 4: per gli sviluppatori di giochi
Sony permette a chiunque voglia (semplici sviluppatori, studenti, o società di software) di poter creare dei giochi con i devkit della PS4 e di autopubblicarli sulla propria piattaforma. I devkit di PS4 secondo alcune fonti costerebbero circa 2500$ ma sembra che Sony in questo momento gli stia regalando almeno per un anno e offrendoli gratis alle università registrate per stimolare alla realizzazione di nuovi giochi.

Playstation 4. come procurarsela per primi
Se vuoi essere tra i primi ad avere la PS4, puoi già da adesso prenotare questo gioiellino tramite il sito della Sony cliccando su prenota ora ( http://www.sony.it/product/ps4-consoles/playstation-4#tab) e seguendo le istruzioni; in alternativa puoi recarti direttamente presso uno dei rivenditori della grande distribuzione che accettano le prenotazioni o facendo la procedura online presso:

- GameStop
- Euronics
- Unieuro
- Amazon.it 
- Multiplayer 
- Saturn

Chiamare gratis gli amici con Facebook

Se almeno una volta hai ricevuto una telefonata strana con squillo diverso e foto grande dell'amico/a che sta chiamando, non bisogna spaventarsi, significa che questa persona chiama gratis gli amici con Facebook.

Facebook permette di telefonare gratis attraverso l'app messenger installata su smartphone Android e Iphone.
La telefonata è in Voip e richiede che entrambi "ricevente e chiamante" abbiano l'app messenger di Facebook installata e il telefono collegato ad internet.

Facebook non ha fatto alcun annuncio a riguardo, ma vale la pena farci un articolo poichè la riteniamo importante e funziona decisamente bene!

Sputnik

Con Sputnik, Il governo russo ha deciso di lanciare un nuovo motore di ricerca per internet il prossimo anno, nell’ ottica di un controllo capillare della popolazione per mezzo dell’ ultimo canale di comunicazione non ancora al 100% nelle sue mani. Il progetto di avere un motore di ricerca di riferimento per il popolo russo era già venuto in mente da diversi anni ai vertici  e negli ultimi giorni, come riporta un autoevole quotidiano russo, il Vedemosti Daily (http://www.vedomosti.ru/eng/), nell’ edizione di venerdi 11 ottobre 2013, il progetto ha preso una decisa accellerata. Il nome non proprio originale pensato per questo motore di ricerca russo sarà Sputnik come il satellite artificiale russo lanciato in orbita più di 50 anni fà dall'Unione Sovietica e che ha come traduzione dal russo compagno di viaggio questa volta non più nello spazio, ma nella navigazione internet quotidiana. Il Cremlino ha incaricato la compagnia telefonica statale Rostelekom di portare avanti questo progetto Sputink, e quest'ultima ha ricevuto per questo un finanziamento di circa 20 milioni di Usd. La cifra di partenza è in realtà modesta, se si confronta con quanto spende per la ricerca e sviluppo il motore di ricerca che sarà concorrente e riferimento www.Yandex.ru. Yandex infatti investe ogni anno circa 100 milioni di USD e può contare su di una forza lavoro di 3500 persone. Lo stesso Yandex ha in mano oggi circa il 64% delle ricerche fatte in Russia ed è classificato come il quarto motore di ricerca al mondo con 4.844 miliardi di ricerche effettuate; Yandex ha superato pertanto anche Bing di Microsoft. Il motore di ricerca Russo prende anche una buona parte delle ricerche fatte in tutta l’ Europa dell’ Est risultando vincitore sul territorio anche sul colosso Google. Questa supremazia è da ricercare soprattutto nel fatto che è dedicato esclusivamente ai russi e in cirilico. Yandex ha chiuso l’ anno 2012 con un fatturato totale di circa 1 miliardo di USD e anche per questo motivo che il governo russo si vuole lanciare in questo redditizio business.

iGaming e gambling online

 

L’avvento dell’era tecnologica ha cambiato radicalmente usi e costumi della società moderna. Computer portatili, smartphone e tablet hanno invaso la nostra vita quotidiana, divenendo strumenti indispensabili sia dal punto di vista lavorativo, sia dei nostri pochi momenti da dedicare al tempo libero.

Tra i settori dell’ industria tecnologica che maggiormente sono cresciuti negli ultimi anni spicca quello dell’ iGaming, riuscito nella miracolosa impresa di resistere agli effetti negativi indotti dalla crisi recessiva e dallo spending review che ha strozzato l’economia delle nazioni dell’Unione Europea. Il termine inglese iGaming è legato principalmente al gambling online, segmento che ha maggiormente usufruito della diffusione capillare nella popolazione dei dispositivi portatili e del successo globale che i casinò games stanno riscontrando nella Rete. 13 miliardi di euro raccolti nel 2014 solo in Italia, nonostante la continua caduta verso il basso del poker online, è un bilancio che attesta lo stato di salute positivo del gioco d’azzardo online.

Una prova tangibile della sua popolarità è rappresentata dall’App Store che mostra nella top ten dei titoli con il migliore incasso, ben quattro applicazioni prodotte da piattaforme operanti nell’industria del gioco d’azzardo. DoubleDown Casino rimane la più popolare app di social casino e dopo aver visto il successo riscontrato in termini di download dagli store ufficiali e di interazioni su Facebook, possiamo affermare che il social network più popolato al mondo abbia influito direttamente sull’esplosione di queste tipologie di gioco su dispositivi mobile.

Tra gli operatori legalizzati AAMS sta riscontrando un notevole successo l’ultimo update rilasciato dagli ingegneri di William Hill, che hanno perfezionato l’applicazione dell’anno passato. L’app consente agli amanti del genere di giocare al casino dal vivo su William Hill direttamente dal proprio smartphone o tabletpurché sia disponibile una connessione internet. La grafica completamente rinnovata e l’ampliamento delle modalità di gioco disponibili, dalle nuove room dedicate al poker e al blackjack, passando per slot machine e vlt, si è dimostrata una mossa azzeccata per il colosso britannacio. L’app offre inoltre la possibilità di selezionare tra differenti livelli di abilità e un supporto tecnico costante 24/7.

Tra le app in maggiore ascesa troviamo anche Jackpot City. Applicazione creata dagli esperti di Microgaming, offre agli utenti una esperienza di gioco molto interessante, completata da una grafica innovativa e da un sound molto realistico. Nel complesso,questa app offre la possibilità di giocare in undici modalità diverse, come ad esempio il Mega Moolah, una slot machine online progressiva, il blackjack con protagonista l’eroina di TombRaider e la roulette di Dragon Fortune.

Il gambling online ha avuto un anno felice e molti operatori nazionali e internazionali hanno riferito che nel 2015 gran parte delle loro entrate è derivata dagli accessi degli utenti mobile. Le previsioni per il futuro sono rosee e si prevede che entro la fine dell’anno la raccolta complessiva possa superare il tetto dei 13 miliardi di euro del 2014.

USA Adult

Grazie ad una causa portata avanti da una donna accusata di aver condiviso un film a luci rosse su Bit Torrent, è probabile che il porno sarà riconosciuto libero e senza diritto di copyright! La donna infatti si è difesa in mdoo inoppinabile: ha affermato di no naver violato alcun alcuna legislazione in quanto i contenuti pronografici non promuovono il progresso delle scienze e delle arti, quindi non hanno diritto ad alcuna tutela per i diritti d'autore. In effetti il diritto d'autore nella giurisdizione statunitense garantisce la tutela del diritto d'autore esclusivamente alle opere che "promuovono il progresso delle scienze e delle arti" ed i film per adulti non soddisfano certo questi requisiti. Purtroppo la posta in palio è troppo alta perchè i magnati del porno, e non solo la casa pornografica in questione, ovvero la Hard Drive Productions, non si intromettano spargendo bustarelle qui a li al fine di mettere a tacere la cosa ed eventualmente dare una punizione eslemplare alla donna (un po' come si racconta fecero le major cinematografiche in più di un caso processi per condivisione di file..). E pensare che tutto è nato da una richiesta di multa di 3400 dollari, per aver scaricato illegalmente il film Amateur Allure Jen, a cui la signora Wong ha replicato con una controdenuncia per molestie da troll sul diritto d'autore e tentativo di estorsione . Roba dell'altro mondo!!

Playstation vr

 

Playstation vr è il visore per la realtà virtuale che è stato svelato con un annuncio al Game show di Tokyo 2015 e nello stesso momento confermato tramite un tweet il 15 settembre 2015 dall' account ufficiale Twitter Playstation degli aggiornamenti della famosissima console della Sony.
Il nome della periferica per la realtà virtuale è stato cambiato dall'originario nome Project Morpheus .
Playstation Vr utilizza la Playstation Camera e mediante i micro movimenti della testa del giocatore che la indossa, lo immergerà in un nuovo e entusiasmante mondo virtuale, che è di fatto la nuova generazione dei videogiochi.


Il visore produrrà due immagini:
1) una per il visore utilizzato dal giocatore ;
2) per la televisione dove è collegata la Playstation 4, che è a disposizione di tutti quelli che la stanno vedendo.

Sony non è l'unica azienda che sta sviluppando sistemi per la realtà aumentata, ma anche Facebook con il suo Oculus e Htc con Vive sono dei temibili competitor, ma con la differenza che playstationvr si collegherà esclusivamente alla console Sony.

 

Caratteristiche principali del visore Playstation Vr :

  • Il display del visore Vr è un Oled con una diagonale di 5,7 pollici e risoluzione RGB 1920 x 1080
  • Frequenza massima di aggiornamento dei giochi che utilizzano Playstation Vr è di 120 Hz che si traduce in una fluidità di visione eccezzionale senza nessun sfarfallio.
  • Latenza inferiore a 18 ms

 

Quali giochi per Playstation 4 saranno compatibili con il visore Vr ?

Evidentemente non tutti i giochi saranno compatibili ed utilizzabili con il nuovo componente della playstation in quanto dovranno essere creati apposta per creare un ambiente digitale a 360° che possa sfruttare ed utilizare appieno il visore. Più Sony, leader con Xbox di Microsoft di questo settore, riuscirà a vendere il visore Vr più avrà la convenienza economica a progettare e realizzare i contenuti appropriati a sfruttare appieno questo strumento.

 

Quando arriverà nel mercato italiano PlaystationVr e quale sarà il prezzo?

Il visore Sony è atteso nel mercato nella seconda metà del 2016 e in seguito verrà lanciato in Europa ed di conseguenza in Italia, mercato molto sviluppato per i videogiochi.
Il prezzo di palystation Vr non è stato ancora ufficializzato, ma sicuramente non sarà a buon mercato, almeno inizialmente vista la tecnologia utilizzata. I competitor Oculus e Vive si vocifera possano essere venduti intorno ai 500 euro.

 

Per tutti quelli che non hanno la Plyastation 4, indispensabile per utilizzare il visore per la realtà virtuale, possono comprarla su Amazon sfruttando le varie promozioni e offerte disponibili saltuariamente dal colosso delle vendite online.
Sony almeno in Giappone ha deciso di abbassare i prezi di playstation 4 di circa il 12.5 % rispetto al listino ufficiale e questo taglio sarà effettivo a partire dal 1 ottobbre 2015 e riguarderà anche i mercati europei.
Sony ha annunciato anche l'avvio di Playstation Now un servizio di cloud gaming che mette a disposizione i precedenti giochi anche per Playstation 4 sui server cloud della società dove gli utenti registrati potranno collegarsi.

 

 

 

 

Categorie

Tails: il sistema operativo live anonimo

Con Tails il sistema operativo live anonimo è possibile salvaguardare la nostra privacy evitando [ ... ]

Leggi di più...
L’uomo volante: Flyboard air

L’uomo volante su Flyboard air, è l’impresa compiuta da Franky Zapata questa mattina alle 9.30 con [ ... ]

Leggi di più...
Whooming e sai chi ti chiama!!

Whooming (www.whooming.com), ci fornisce un servizio per cellulari e smartphone veramente utile per conoscere [ ... ]

Leggi di più...

© Copyright 2019 Verogeek.com Piva 01460210113. E' vietata qualsiasi duplicazione e plagio del sito. Privacy Policy | Cookie Policy